Ozonizzazione

L’ozono

L’ozono è un gas naturale composto da tre molecole di ossigeno (O3) e nasce dalla reazione chimica tra l’ossigeno (O2) e una forte tensione elettrica.

L’ozono si genera in natura quando l’ossigeno viene a contatto con le scariche elettriche prodotte durante i temporali oppure per effetto fotochimico dei raggi ultravioletti del sole, ma può essere riprodotto anche artificialmente grazie a dei dispositivi chiamati generatori di ozono, che replicano su scala ridotta quanto avviene in natura.

L’acqua ozonizzata è dunque normale acqua di rete nella quale ogni molecola di ossigeno è stata arricchita e “rinforzata” di un ulteriore atomo di ossigeno, al fine di amplificare le note proprietà disinfettanti, antimicrobiche e antimicotiche di questo elemento. A seguito di questo processo, l’ossigeno diventa ozono, l’igienizzante più potente, efficace e sicuro esistente in natura.

L’acqua trattata con l’ozono è estremamente pura e ricchissima di ossigeno. E’ priva di batteri, muffe, funghi, spore, lieviti e virus e non contiene metalli pesanti e prodotti chimici, tutti elementi tossici e inquinanti. E’ innocua per la salute dell’uomo e ha una concentrazione di ossigeno di gran lunga superiore rispetto all’acqua comune.

L’ozonizzazione

Grazie alle sue proprietà decontaminanti, antivirali, antinfiammatorie, antidolorifiche e ossigenanti l’acqua arricchita con l’ozono viene utilizzata con successo per gli impieghi più vari, dalla sanificazione di oggetti e superfici alla disinfezione dei cibi, dal trattamento topico di malattie e infezioni sia nell’uomo che negli animali al ringiovanimento della pelle e la cura dei capelli e del cuoio capelluto.

In tutti i luoghi ad alta frequentazione di persone e nei quali è necessario assicurare condizioni igienico-sanitarie eccellenti, come negozi, uffici, palestre, centri benessere, ospedali e ambulatori medici, l’acqua ozonizzata viene utilizzata nelle routinarie operazioni di pulizia di superfici, oggetti, mobili e attrezzature e nella disinfezione di tutto quello che non può essere inserito agevolmente in una sterilizzatrice, in una lavatrice o in una lavastoviglie, perché troppo delicato o troppo ingombrante.

Nel campo della ristorazione, ad esempio, l’acqua ozonizzata può essere impiegata per disinfettare le toilettes, i pavimenti e gli arredi, in cucina può essere utilizzata per igienizzare tutti i piani di lavoro, le attrezzature, le celle frigorifere, gli utensili, i contenitori e tutte le superfici destinate al contatto con il cibo, per ridurre il rischio di infezioni e intossicazioni alimentari.

Disinfettare e conservare più a lungo gli alimenti con l’acqua ozonizzata

Una volta privata degli agenti patogeni, l’acqua ozonizzata è ideale per lavare frutta e verdura,  sanificare le materie prime, conservare i cibi, prevenire la loro contaminazione da batteri e virus e il loro deperimento.

Facile immaginare quali possano essere le implicazioni positive legate all’uso dell’acqua arricchita con l’ozono nei settori dell’industria alimentare, della ristorazione e della ricettività alberghiera. Nei casi in cui l’acqua viene utilizzata come ingrediente, l’ozono viene utilizzato come agente di potabilizzazione e disinfezione.

I lavaggi e gli impacchi di acqua ozonizzata nell’uomo

Gli essere umani sono fatti per il 70% di acqua e già questo dato ci fa capire come essa sia il carburante della vita e delle nostre cellule. I benefici apportati alla salute e al benessere dell’uomo da questo prodigio della natura sono numerosi e spaziano dal trattamento curativo a quello estetico di ogni parte del corpo: dalla lotta contro acne, dermatiti e alterazioni cutanee al trattamento di micosi, unghie distrofiche e piede d’atleta, dal lavaggio delle parti intime fino ai bagni routinari per i trattamenti professionali di manicure e pedicure.

In campo tricologico, ad esempio, i lavaggi con acqua ozonizzata igienizzano e purificano la cute e i capelli, migliorano la salute dei capelli danneggiati da tinte, piastra, phon e decolorazioni, rinforzano i bulbi piliferi, stimolano il microcircolo e aumentano l’ossigenazione cutanea, contribuendo a migliorare disturbi come la calvizie, l’alopecia e la seborrea, senza alcun effetto collaterale.

I 10+1 benefici dell’acqua ozonizzata

L’acqua ozonizzata possiede una quantità di ossigeno superiore rispetto a quella contenuta nell’acqua comune ed è pura e sana, perché priva di germi, batteri, metalli pesanti e sostanze tossiche. Può essere usata per:

  • sanificare ambienti e superfici di qualsiasi natura
  • igienizzare oggetti, mobili, tessuti, attrezzature e macchinari
  • decontaminare o prevenire la contaminazione del cibo, sia durante la conservazione che la lavorazione
  • allungare la conservazione degli alimenti
  • ridurre gli sprechi alimentari
  • curare a livello topico ferite e patologie animali
  • curare a livello topico patologie dermatologiche nell’uomo
  • migliorare la salute dei capelli danneggiati da tinte e phon
  • contrastare disturbi come la calvizie, l’alopecia e la seborreai del nostro corpo
  • favorire un migliore apporto di sangue e sostanze nutritive alle cellule e il controllo delle infezioni batteriche

Considerati tutti questi benefici e l’assenza di controindicazioni, l’utilizzo dell’acqua ozonizzata è una sana abitudine, che fa risparmiare tempo e denaro, un vero toccasana per la salute e il benessere di tutta la famiglia, degli animali domestici e dei clienti di negozi, ristoranti o ambulatori medici.