Anche quest’anno sono confermate le detrazioni fiscali per gli addolcitori e i depuratori d’acqua. Quindi per chi dovesse effettuare l’acquisto di un addolcitore e depuratore d’acqua entro il 31 dicembre 2021 potrà usufruirne e avere così un recupero economico sulla spesa effettuata.

Nonostante numerosissimi beni siano rientrati nell’aliquota del 110% grazie alla legge fiscale del Superbonus, gli addolcitori e depuratori d’acqua no. Infatti è bene sapere che l’aliquota destinata per le detrazioni fiscali sugli addolcitori e depuratori d’acqua è pari al 50%. Aliquota rimasta invariata rispetto ai precedenti anni.

E’ fondamentale sapere che gli addolcitori e depuratori d’acqua rientrano nelle detrazioni fiscali solo a particolari condizioni. Di fatto, questi beni se acquistati singolarmente non avrebbero accesso alle detrazioni fiscali. Quindi meglio seguire correttamente gli step qui sotto descritti per evitare errori.

Cosa dice la legge?

La legge dice che gli addolcitori e depuratori d’acqua sono detraibili solo a fronte di una manutenzione straordinaria degli impianti dell’acqua di casa già esistenti. Non sono detraibili invece nel caso in cui fossero semplicemente acquistati e installati.

In pratica, qualora un cliente dovesse fare un’opera straordinaria di manutenzione legata a un miglioramento dell’impianto dell’acqua di casa o dovesse richiedere un intervento straordinario per emergenze dettate da perdite d’acqua o altro, se decidesse di installare un addolcitore e depuratore d’acqua, questo rientrerebbe nella spesa di manutenzione straordinaria e potrà quindi beneficiare delle detrazioni fiscali del 50%.

Detrazioni Fiscali

Di fatto quindi, senza una prova che documenti una manutenzione straordinaria gli addolcitori e depuratori d’acqua non rientrerebbero nelle detrazioni fiscali. Per quanto possa sembrare complesso in realtà ottenere le detrazioni fiscali per gli addolcitori e depuratori d’acqua del 50% sono molto più facili di quanto si pensi. Infatti normalmente, per poter installare questa tipologia di impianti, è necessario eseguire un intervento di manutenzione straordinaria sull’impianto dell’acqua di casa.

Quando si opta di installare un addolcitore e depuratore d’acqua per migliorare la qualità dell’acqua di casa e per eliminare il problema del calcare dalle tubature, normalmente si eseguono interventi di sostituzione degli impianti idrici.

Questo non comporta nessuna apertura di pratiche di ristrutturazioni edilizie, infatti si parla di manutenzione straordinaria, che sono interventi migliorativi che non modificano le dimensioni o le divisioni degli spazi interni delle unità abitative.

Chiedi maggiori informazioni riguardo i nostri sistemi di depurazione d’acqua, certificati e sicuri.

Nessuno sorpresa, trasparenti come l’acqua

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *